OLIO EXTRAVERGINE PUGLIESE

Olio extravergine pugliese

L’olio extravergine pugliese è famoso in tutto il mondo grazie alle sue peculiarità salutistiche e sensoriali.

L’olio extravergine pugliese è veramente il miglior olio del mondo?

L’olio evo pugliese è sicuramente uno dei migliori oli del mondo.
Per rispondere bene all’interrogativo però bisogna fare chiarezza e stabilire quali siano i parametri che stabiliscano se un olio extravergine di oliva è di qualità o meno.

La qualità di un olio extra vergine di oliva


La qualità di un olio extra vergine di oliva è data dal rispetto dei parametri di legge, dall’assenza di difetti e dalle componenti salutistiche che un olio possiede.
Esistono cultivar, infatti, come la coratina che arrivano a possedere il 300% in più di polifenoli, sostanze benefiche per il nostro organismo, rispetto ad altre varietà di olive.
Si può affermare che questa ricchezza di sostanze salutari rende la coratina la super-car delle varietà produttive.
L’apoteosi del gusto e del benessere, a patto ovviamente, che l’olio sia stato ottenuto estratto correttamente e sia privo di difetti.

Come si fa l’olio buono?

L’olio buono si fa partendo dal campo, le olive devono essere sane e raccolte al giusto grado di maturazione.
Lavorate a freddo in impianti a ciclo continuo, decantato o filtrato ed infine imbottigliato.
Queste che vi ho appena elencato sono azioni semplicissime che evitano la possibilità che l’olio prodotto sia affetto da difetti eppure vi stupireste di scoprire quante poche aziende rispettano questo iter procedurale.
Perché?
Perché eseguire l’iter è costoso, richiede esperienza, tempo e fatica.

Ma allora quale sono le varietà di olive pugliesi?


La Puglia è la regione che produce più olio extra vergine di oliva tra le regioni italiane.
Questo perché il clima ed il terreno favoriscono la coltivazione e la produzione dell’olivo e delle olive.
Le coltivazioni coprono, infatti, circa 370 mila ettari.
A Nord della Puglia, in provincia di Foggia, (noi ci troviamo ad Orta Nova) si coltivano la Coratina, la Peranzana, la Rotondella, il Larino ed il Leccino.
Il regno della varietà Coratina resta comunque per quantità di ettari Andria così come della Peranzana Torremaggiore dove il principe De Sangro fu il fautore della sua prima coltivazione.
Nella Puglia meridionale, invece, sono molto diffuse la Cima di Mola, l’ogliarola, la cellina di Nardò ed ancora il Leccino.

La puglia possiede delle DOP?

Si, esistono cinque Dop tra le quali figurano TERRA DI BARI, DOP DAUNO, DOP COLLINA DI BRINDISI, TERRA D’OTRANTO ed infine TERRE TARENTINE.
La puglia possiede anche un IGP chiamata IGP PUGLIA.

Se sei giunto a leggere sino a qui e sei un appassionato del mondo dell’olio non ti resta che leggere il nostro blog, provare le nostre ricette ed acquistare il nostro buonissimo olio presente sul nostro shop.